Nastrini, zucchero e pasta frolla. Dolcezze e tradizioni tutte Salentine.

Un dolce preparato con pasta frolla, ricetta antica di origine contadina della tradizione tipica Salentina. Dalle forme simpatiche che prendono il nome Pupa “Bambola” che rappresenta la tipica donna mediterranea e Caddhuzzu ”Gallo”, decorati con zucchero colorato e nastrini. L'uovo a quei tempi era simbolo di ricchezza. E i fidanzatini erano soliti scambiarselo durante il periodo Pasquale. Il Vecchio Forno Cornacchia, a Taviano, mantiene ancora viva la tradizione per : permettere di ricordare a chi ha vissuto quei periodi e entusiasmare e incuriosire i bambini e i giovani di adesso con tradizione, storia e ricordi. Che dire, è sempre bello vedere e avere la fortuna di conoscere fornitori che ancora credono nelle loro origini, nel loro lavoro e nelle tradizioni di una volta tramandate da generazione in generazione.
Foto Franco Mantegani