CULTURA DI GUSTO, UNA NUOVA AVVENTURA CONDIVISA

Dopo qualche anno ormai dovreste aver imparato chi sono e come sono, soprattutto. Amo le novità, amo tendere l’orecchio a nuove proposte, amo tessere rapporti con le persone, soprattutto quando c’è sintonia, empatia. Parlo di tessitura, perché le relazioni, proprio come le trame di un tessuto, si intrecciano e restano lì, ben salde, quando sincere e nutrite dal rispetto.
Non potevo non condividere con voi questa nuova avventura, quella che vi presento nel sito con il nome di “Cultura di gusto”, una sezione che mi emoziona e di cui vado fiera.

Stefano Donno e sua moglie Daniela sono le persone meravigliose con cui ho stretto questo nuovo sodalizio e sono arrivati nella mia vita in modo inaspettato - come ogni cosa bella, del resto in un luogo inusuale quale può essere una fiera di un piccolo paese, nel bel mezzo delle estati salentine, impietose per caldo, umidità, stanchezza.
Abbiamo chiacchierato sentendoci sin da subito sulla stessa lunghezza d’onda, ho raccontato dei miei prodotti, che parlano di una terra amatissima, ma anche tanto bistrattata; loro mi hanno raccontato dei Quaderni del Bardo, la casa editrice grazie a cui danno spazio a voci e talenti proprio locali. Una casa editrice, qui a sud, una impresa ardita per i più, una scommessa vinta per chi sa di cosa stiamo parlando.
Entrare nel loro spazio è stata una scoperta piacevolissima, un’esperienza condita dalla dote innata di Stefano e sua moglie di far sentire a proprio agio anche chi, come me, per questioni di tempo non riesce a intrattenersi con la lettura quanto e come vorrebbe.

La sede dei Quaderni del Bardo a Lecce è un’esplosione di luce, colori, profumo di carta stampata, arte in ogni sua forma: le pareti sono arricchite da quadri importanti, tinte accese e intense dipinte dalla mano della mamma di Stefano, l’artista Paola Scialpi.
Stefano e Daniela sono i perfetti padroni di casa, ti accolgono con il sorriso.
Stefano, seduto di fronte, occhiali dalla montatura blu e sguardo limpido, racconta con parole leggere quanto lavoro ci sia alle spalle di una casa editrice, soprattutto dietro a una casa editrice a sud. Daniela è defilata, ma solo nella posizione del momento: in realtà grandi occhi azzurri e labbra sono declinati in un sorriso, mentre ascolta la “loro” storia, annuisce, sa che Stefano è nato per questo mestiere qui.
È orgogliosa, è felice, stempera il filo dei racconti offrendo un succo di frutta, un cioccolatino.
L’atmosfera è quella gentile di chi racconta la dedizione, la passione, gli scogli e come aggirarli, come trasformarli in appigli, ma anche la voglia di portare avanti le passioni, di dargli una casa, uno spazio.

Perché vi racconto tutto questo? Per darvi un’idea di cosa si celi dietro a questo nostro nuovo progetto, per dirvi che le persone, il capitale umano, sono sempre la cosa più importante attorno cui faccio ruotare questa mia grande avventura che è Olio e Sale.
Il mio sito ora ha un nuovo spazio in cui io, Stefano e Daniela abbiamo messo a braccetto cultura e gusto, in cui abbiamo coniugato il buon cibo e il buon bere alla letteratura, nutrimento per l’anima.
Troverete le creme di liquore Villantica abbinate ad alcuni libri che abbiamo selezionato con cura per voi, idee per regali dedicati a persone importanti, a chi amate, un pensiero originale che abbraccia la vastità di un lembo di terra qui a sud, in cui cerchiamo con ostinazione e tenacia di seminare tutto l’amore possibile.

Potrete, ancora, trovare e acquistare ogni libro edito da I Quaderni del Bardo anche singolarmente, potrete scegliere quello che più vi ispira leggendo la sinossi in ogni scheda dedicata.
Sposare la stessa idea, coltivarla e vederla germogliare è una cosa che riempie di orgoglio e con questo stesso animo ve la presento, certa del fatto che ogni lavoro e legame sincero ripaghino di ogni fatica.