BRUSCETTA MON AMOUR, QUALCHE IDEA SFIZIOSA

Considerato un antipasto, ma anche piatto unico se si sa come come arricchirla e renderla golosissima, la bruschetta è una di quelle prelibatezze a cui qui al sud siamo legati particolarmente, soprattutto in questo periodo dell’anno.
Nata come pietanza povera, ma sostanziosa, nonchè come soluzione per consumare il pane diventato duro nell’ottica del recupero e dell’antispreco, bruschetta è un termine che ha origini laziali-abruzzesi: deriva dalla parola “bruscato” che significa abbrustolito.
Il pane viene infatti riscaldato velocemente su delle griglie o piastre, in modo che si biscotti e che diventi croccante, in superficie viene sfregato dell’aglio che grazie al calore tenderà a compenetrare nella trama porosa della mollica, un filo d’olio extravergine d’oliva e sale a insaporire il tutto, poi l’aggiunta pomodorini a pezzettoni.
Che ne dite però di scoprire qualche variante golosa da proporre ai vostri amici? Vi dò qualche spunto per organizzare un bruschetta party che lascerà tutti a bocca aperta!
Ovviamente i prodotti li potrete trovare nel mio shop Olio e Sale!

Varianti fantasiose

Inutile, siamo ancora nel pieno della stagione invernale e sfizierie e buona tavola sono uno dei rimedi dolci a cui affidarsi per coccolarsi dopo una giornata trascorsa fuori, magari sotto la pioggia, di certo di corsa. Un modo per ritrovare la bellezza della calma, del tempo senza affanno è proprio quello di rispolverare vecchi sapori, validi anche a distanza di anni, magari aggiungendo un ingrediente che fa la differenza per dare quella nota di contemporaneità che non stona e serve a stupire.
Se avete ospiti a casa, amici che arrivano a sorpresa e senza troppe formalità restano a cena, potreste davvero improvvisare un bruschetta party, basta solo avere gli ingredienti giusti. Qui al sud la bruschetta è un piatto completo, che salva spesso le serate e risolve l’annoso dilemma del “cosa si mangia?”, la preparazione è veloce, anche se spesso si abbrustolisce il pane direttamente sulla brace viva, avendo cura di tenere il pane sospeso su un rialzo in modo che non si carbonizzi.
Non nominate, per carità, la piastra o la griglia elettrica, il fuoco è la nostra unica via, soprattutto quando a preparare la bruschetta è una mamma o una nonna.
Ovviamente piastra e griglie in alternativa al caminetto e alla brace vanno benissimo per tutti, si scherza, quel che conta è che abbiate a disposizione le materie prime per il bruschetta party: buon pane casereccio, meglio se di grano, con la mollica fitta, anche del giorno prima. Pomodorini, meglio se ciliegini o datterini, da ridurre a pezzettini o da svuotare del seme, che potete raccogliere in una coppetta e insaporire con uno spicchio d’aglio, olio extravergine d’oliva bio Merico, sale quanto basta e qualche erba aromatica, se gradite.
In alternativa potreste anche sperimentare il gusto intenso dell’olio evo Terra D’Otranto DOP Donna Oleria, disponibile anche nella versione di aromatizzati al limone, peperoncino, foglie di menta o aghi di rosmarino, o quello dal gusto deciso dell’aglio, infuso a spicchi interi.
Sul mio sito troverete anche una serie di patè, conserve deliziose e ricercate, da poter tenere come scorta per condire in modo alternativo le vostre bruschette, con effetto “yum” assicurato! E se sperimentate, non dimenticate di invitare tanti, ma davvero tanti amici, che condividere i momenti conviviali è uno dei grandissimi piaceri della vita, non trovate anche voi?